CONTRO LA CREAZIONE DI OGNI ESSERE VIVENTE ARTIFICIALE
CONTRO UNA SPECIE UMANA CONTROLLATA
          CONTRO L'OSCURANTISMO CLERICALE E IL FA
LSO PROGRESSO SCIENTISTA
          IL MIO ASTENSIONISMO ATTIVO

Al di là delle ipocrisie dei due opposti schieramenti che con motivazioni diverse dicono di voler ottenere gli stessi scopi e cioè la difesa della vita, dei bambini, e la tutela dei diritti e il rispetto delle donne, cerco di dimostrare con queste note quali sono le motivazioni vere, secondo me, di questi referendum.

Innanzitutto uno scopo vero, dello schieramento clericale e regressivo, è quello di annullare la legge sull'autodeterminazione delle donne in merito al diritto di abortire; cosa che è stata detta pure chiaramente "non è un'ottima legge, ma aprirà la strada a rivedere la legge sull'aborto".
Infatti il quesito n 3 dice di votare contro un articolo che equipara i diritti delle persone già nate, dell'essere pensate, ai diritti di un embrione.
Era necessario fare un referendum per respingere questa assurda equiparazione? Secondo me no.
Sarebbe bastato in fase dibattimentale dire una cosa molto semplice: se un embrione è un soggetto di diritti è anche un soggetto di doveri, ha insomma delle responsabilità di cui dove rispondere, diteci come fa a rispondere un embrione delle sue responsabilità? o se non può farlo chi risponde a nome suo? Allo stato attuale del progresso scientifico ancora non possiamo chiamare l'embrione soggetto di diritto alle sue responsabilità: se crea dei danni o dei problemi alla madre bisognerà nominare un tutore! chi sarà il tutore?
ci sembra logico che i tutori siano tutti quelli che legifereranno nel senso di equiparare l'embrione ad essere pensante:
Sarebbero bastate queste ovvie considerazioni per stoppare una posizione così assurda, figuratevi se lor signori che stanno a legiferare per togliersi ogni responsabilità loro effettiva avrebbero preso una responsabilità per l'amore dell'embrione.
Invece no, ci si è avvitati su discussioni infinite sull'origine della vita che più o meno sono equiparabili a quelle sul sesso degli angeli.
Il che dovrebbe pure far venire il sospetto che questa legge sull'aborto ora non piace più neppure ai progressisti, visto che il clima da quando, con le lotte, furono conquistate certi diritti civili è cambiato e di molto.
Se poi andiamo a leggere le motivazioni dei referendum in generale capiamo i motivi veri per cui si fanno questi referendum.
Il principale evidentissimo è di supportare una farsa di democrazia, perché ditemi voi quanti potranno capire termini, testuali, citati nei quesiti quali:

"Articolo 12, comma 7, limitatamente alle parole: «discendente da un'unica cellula di partenza, eventualmente»;

"Articolo 14, comma 3, limitatamente alle parole: «per grave e documentata causa di forza maggiore relativa allo stato di salute della donna non prevedibile al momento della fecondazione», nonché alle parole: «fino alla data del trasferimento, da realizzare non appena possibile»? "

"Articolo 13, comma 3, lettera c), limitatamente alle parole: «di clonazione mediante trasferimento di nucleo »;"

"Articolo 14, comma 1, limitatamente alle parole: «la crioconservazione e» "

e così via.

Che significa poi in soldoni, tra l'altro che continuano ad uscire dalle tasche nostre, tutto questo?
Quale è lo scopo reale che si vuole raggiungere?
Non solo quello di dimostrare malgrado tutte le prevaricazioni e gli atti terroristici che subiamo da parte del Potere Capitalista che in finale si è tanto democratici da mettere i quesiti scientifici al giudizio dei "cittadini", ma anche e sopratutto attraverso questo mezzo così detto democratico del quiz referendario, e giustamente Bonolis ha detto la sua!
che possiamo stare sicuri e tranquilli che non c'è nulla da temere, che tutto è alla luce del sole e non ci sono fini occulti o scopi
inconfessabili.
State tranquilli che questa non è la strada per la clonazione, continuano a ripetere, nessun controllo genetico è in atto, come potete pensare che vogliamo controllarvi modificando la specie umana a nostro piacimento? Pure questo! e , cazzo, per chi ci pigliate!
Infatti "recitano"

«Per consentire nuove cure per malattie come l'Alzheimer, il Parkinson, le sclerosi, il diabete, le cardiopatie, i tumori»
«Per la tutela della salute della donna»

«Per l'autodeterminazione e la tutela della salute della donna»

«Per la fecondazione eterologa».

Pare, a detta loro, che i soldi girano solo per tutelare i diritti degli scemi che debbono rispondere si o no.

Allora io vorrei sapere perché io, ed altri come me, dovrebbero credere che fanno tutto questo per curare l'Alzheimer, il Parkinson, le sclerosi, il diabete, le cardiopatie, i tumori ... quando in giro per il mondo si muore come mosche per le malattie più banali.
Perché dovrei credere che hanno a cura malati, bambini donne e vecchi quando poi è evidente a tutti che se ne fottono ampiamente, che valgono solo per ricavare profitti?

alcuni dati riferiti al 2003:
Ogni anno otto milioni di bambini muoiono entro il primo anno di vita o prima ancora di venire al mondo, le cause di questa ecatombe sono socioeconomiche, per chi sopravvive c'è solo una sopravvivenza di stenti per madri e neonati.
Ogni anno più di 51 mila donne muoiono per complicazioni legate alla gravidanza, 11 milioni di bambini non arrivano ai 5 anni e il 38 per cento di questi muore nel primo mese di vita: il periodo neonatale. La prima settimana di vita è quella più a rischio, per non parlare della vita fetale: sono 4 milioni le gravidanze giunte al sesto mese che non arrivano a termine.Tanto che in alcuni paesi c'è la fatale usanza di non dare un nome ai bambini dalla prima fino alla sesta settimana di vita.
I l 99 per cento delle morti neonatali si verifica nei paesi a più basso reddito contro l per cento dei paesi ricchi.
La maggior parte delle morti neonatali è nell'Asia centro-meridionale, ma i tassi più alti si trovano nell'Africa sub-sahariana.
Per rendere chiara la tragicità della vita vera di come conti la differenza tra ricchi e poveri basta pensare che l'1 per cento di morticini dei paesi ricchi è monitorato, i dati di tutti gli altri sono dati per approssimazione, la cosa è così scontata che le morti non sono nemmeno registrate.
Il Lancet Neonatal Survival Steering Team, non una terrorista come me, dice che ogni ora muoiono 450 neonati "morti dovute per la maggior parte a cause prevenibili".
Poi se qualcuno dice che se si preoccupano solo di malattie specifiche questo succede solo per gli interessi del mercato delle multinazionali dei farmaci e della ricerca e per guadagnarsi il prestigio di un Nobel, non solo è un terrorista di sicuro, ma pure un retrogrado a quelloiddio!

In tanto nel mondo si muore di sete
http://www.unicef.it/com_21_03_05_acqua_dati.htm

mentre si pratica la procreazione assistita si va verso la privatizzazione dell'acqua e quindi guerra dell'acqua, dopo aver privatizzato i semi con i contadini indiani che si suicidano per la disperazione, gli OGM ormai hanno totalmente invaso il pianeta e i "progressisti" borghesi non vogliono il riso o il pomodoro transgenico, ma il figlio transgenico si!

ancora dati mortalità infantile
www.epicentro.iss.it/temi/materno/cause_di_morte.asp
e questa la situazione in Italia
http://www.epicentro.iss.it/temi/materno/bonati.asp

SALUTE: AL SUD ALLARME MORTALITA' NEONATALE, DOPPIA RISPETTO AL NORD
Milano, 25 mag. (Adnkronos) - Piu' rischi 'in culla' per i bebe' del Meridione. Al sud Italia, infatti, il tasso di mortalità neonatale e' quasi doppio rispetto al Nord e fra i più alti d'Europa. E i pericoli maggiori si concentrano nel primo mese di vita.

Perché poi una si nausea assai di tutta questa tanto sbandierata sacralità della vita ed ipocrita dichiarato amore per i bambini, donne, malati. Quando secondo le stime, la fame cronica contribuisce al 60 per cento delle morti infantili.
http://www.dietamediterranea.it/Il%20rapporto%20della%20Fao.htm

Una si nausea di tutta questa retorica "umanitaria" di destra e sinistra quando poi i fatti reali sono che:

"Milano, 26 mag. (Adnkronos) - Sette su dieci dei 185 mila italiani che ogni anno sono colpiti da un ictus vengono soccorsi troppo tardi. Solo il 30% delle vittime di 'infarto cerebrale, infatti, arriva in ospedale entro tre ore dall'attacco"

ABORTO: IN ITALIA AUMENTANO QUELLI SPONTANEI, +25% IN 20 ANNI
Milano, 24 mag. (Adnkronos) - In Italia aumentano gli aborti spontanei. ''Sono passati da 56.000 nel 1982 a 70.000 nel 2001, con un +25% in 20 anni''

SANITA': MORTALITA' PIU' ALTA FRA PRECARI E DISOCCUPATI
Roma, 24 mag. (Adnkronos) - Gli italiani con un lavoro precario hanno un tasso di mortalità superiore del 50% rispetto a chi ha un lavoro stabile.
Tra i disoccupati si arriva addirittura al 250% in piu'. E' il dato, preoccupante, dello studio sulle 'Diseguaglianze di salute in Italia', pubblicato come supplemento a 'Epidemiologia e Prevenzione

SANITA': IN OSPEDALI ITALIANI 700MILA INFEZIONI L'ANNO, FINO A 7MILA MORTI

epidemia sars
http://www.disinformazione.it/intervistaRath.htm

http://www.indicius.it/sars/sars_9.htm

e poi succede pure che:
vaccini contaminati in USA
http://www.ecplanet.com/canale/salute-7/vaccini-96/0/0/16805/it/ecplanet.rxdf

Ma se per caso si contamineranno pure, gameti, spermatozoi ed ovoli che faranno?
E' naturalmente un maledetto terrorista chi OSA pensare che terranno la cosa nascosta e metteranno un prodotto farlocco sul mercato come tanti altri.

Perché poi di questo si tratta come sempre di merce e di mercato.
E pensare che la vita stessa diviene merce e mercato prima che diventi vita pensante, fa "pensare" veramente, perché poi questo è il significato vero di equiparare l'embrione a essere pensante.

Per non dare adito a scontate affermazioni del tipo: ma allora che facciamo per queste malattie? e se ti viene il Diabete a te? Dico chiaramente che chi è sensibile alle sofferenze umane indotte dal Sistema Capitale è sensibile anche per le malattie oggetto dei quesiti, anche perché di sicuro pure quelle sono in massima parte causate dalla vita
di merda che facciamo, come la diffusa sterilità del resto.
E' giusto fare il possibile per migliorare o sanare le malattie e le sofferenze di TUTTI, senza pagare un prezzo però che tolga ogni DIGNITA', come è logico, per me, accettare la malattia, il dolore, la morte, senza inventarsi un mondo di perennemente sani ed efficienti.
Resta il fatto che ci sono dei problemi etici che non sono solo di natura religiosa.
E' veramente tutto consentito alla Scienza?
Possiamo delegare tutto, anche le cose più intime al suo potere?
Se noi ci fermassimo un attimo a pensare forse ci accorgeremmo che già siamo privati dalla sacralità della morte con i trapianti, di fatto non hai più tempo di elaborare il lutto e di avere un commiato intimo riservato e profondo con la salma; io so di una che quando morì sua madre volle passare la notte ancora per un'ultima volta sul suo letto, volle tornare vicino a quel caro corpo da cui era uscita , perché sentiva che una parte importante di sé, la sua infanzia, si allontanava insieme a sua madre e per un'ultima volta voleva rivivere il suo passato e il passato di sua madre, ancora una volta sentire l'odore del suo corpo, prima che restasse solo il suo profumo nell'armadio e nei cassetti che bisognava, poi, svuotare.
Ed ora il passo successivo, la nascita vissuta come i piatti di menù da scegliere, la nascita su ordinazione.
dalla "libera scelta" al fatto che ogni nascita sia determinata dal controllo della scienza il passo è scontato.Ci raccontano che operano per togliere geni difettosi, ma chi ci garantirà che non metteranno geni a comodo loro?
Questo mondo mi spaventa e non è il mio.

E mi spaventa, come donna, il fatto che le donne siano tornate ad avere valore solo come MADRE.
Mentre provo disprezzo per i "sinistri" di ex-governo e di probabile futuro governo che fino a poco tempo avevano il loro cavallo di battaglia nelle adozioni, nelle adozioni a distanza, negli affidi.
Si è vero
LA VERA VITA E'
ALTROVE
http://www.anarcotico.net/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3991


vittoria
L'avamposto degli Incompatibili



 

|