Il giorno dopo la...dodicesima notte o alba nel viterbese, dopo i giri di telefonate: "da te ci sono stati?" il giorno dopo, che fai? scendi all'edicola a comprare i giornali, beh ci si potrebbe... nemmeno andare tanto, il solito "sbatti il mostro è"!
Ma qualcosa di particolare ci puoi sempre trovare.
Infatti sul corriere di Viterbo cosa trovi? bello, in grande come notizia a caratteri cubitali

VOLEVANO SABOTARE LA FERROVIA ORTE

Con tanto di foto di ganci che servivano per bloccare i treni.

http://www.corriereviterbo.it/news.asp?id=25

Peccato, mi sono detta, che non abito in Inghilterra , paese in cui si scommette su tutto, che qualche giorno fa ,dopo le BOMBE di Viareggio, sarei andata da un broker e gli avrei detto : a quanto mi dai..che esce un diversivo sui treni, dopo la strage di Viareggio?.

Che sono "strana" lo sanno tutti e subito mi è venuto di pensare, appunto e controappunto! alla dodicesima notte di Shakespeare, non perché si parli di treni, i treni non c'erano allora! ma e per il titolo: La dodicesimo notte o QUEL CHE VI PARE, e poi per la commedia che una commedia è non una tragedia, dalla trama intricatissima.
Il tutto si "gioca" su due piani; da una parte i nobili signori, con i loro travestimenti, i loro naufragi, chi dato per morto in naufragio, chi pare morto sul serio, chi donna si traveste da maschio e fa innamorare una donna, il morto salvata da un altro ricompare a portare ulteriore confusione, perché qualcuno lo scambia per un altro, gemelli che si ritrovano...una confusione immane! quella che si chiama "commedia degli equivoci" , in cui diverse volte il Bardo si esercitò per sfottere la nobiltà: da un lato la sfotteva, dall'altro descriveva la tragedia del POTERE di SEMPRE e L'OSSESSIONE del POTERE di SEMPRE. Plauto incominciò e tutti ci sono esercitati in...teatro.

Il secondo nucleo della vicenda è costituito da chi ruota intorno ai personaggi principali. il giullare, Malvolio il maggiordomo che aspirerebbe a diventare nobile, e pure questi di mezza tacca bei soggetti! chi è ubriacone e irrompe in scena ruttando, chi è un bacia pile, un altro è un deficiente che si rende ridicolo con battute che non fanno ridere, la cameriera fa uno scherzo o una beffa? come si dice in linguaggio colto, e tutti questi ci cascano!
E io ogni volta col Bardo mi entusiasmo perché mi dico, ma guarda questo!, ma guarda questo! come ha dipinto dei personaggi che poi passano i tempi, cambiano tante cose e sempre uguali a sé stessi rimangono.

Certo in ogni faldone che mi è capitato per le.... mani, ora magistrati/e, ROS ROSE, si sa, sono persone colte, io l'impronta del Bardo ritrovo!!! macchine tenute con lo scocc che girano mezza Italia! timer di caldaie casalinghe! mollette per i panni! buste francobolli di qua e di là! chi fa il primo maggio con fave e pecorino e intanto chissà che sta a fare! CHI OH DI FERRAGOSTO NON CI HA LA MACCHINA SOTTO CASA!!! E DOVE E' ANDATO DI FERRAGOSTO???!!! E A CASA NON STA!!!???, ganci, fili elettrici, macchine rubate, pacchi che si intersecano dal 2004! inchieste che si accavallano....insomma la dodicesima notte o...quel che vi pare.
Il Nobel della letteratura al cavaliere? ma date il Nobel per la letteratura a chi fa i faldoni!!!! e quelli all'altezza di Shakespeare stanno!!!

Sto scherzando? no, non sto scherzando, sono solo incazzata,perché poi tutti questi esercizi...letterali si sa in cosa si sostanziano: in galera e in anni di processi, e fra galera e anni di processi, devi mandare avanti la tua vita, nulla di strano si sa e ordinaria amministrazione di chi sceglie come Serantini

"Dal verbale d'interrogatorio dell'imputato Serantini Franco.
...Chiesto all'imputato per quale ragione si era recato ieri sera nel luogo della città dove si verificarono i tumulti, risponde: «Ci andai perché ci si crede»....

E sulla pelle e sulle spalle dei chi ci si crede, anche su loro, si giocano le faide dei Boiardi di Stato e delle loro lotte intestine: g8, la "guerra" fra i sinistri e i destri... e ricompaiono i pacchi a Prodi e d'intorno, i treni....del resto chi sta al potere gioca sulla pelle di TUTTI, perché no su quella di chi "e ci andai perché ci si crede"?.

Concludo dicendo che:
I COMPAGNI DI VITERBO CHE SONO STATI PERQUISITI SONO COMPAGNI ED AMICI MIEI.
Litigheremo su questo e quello, del resto con chi è che non litigo io?
ma
SONO COMPAGNI MIEI ED AMICI MIEI
e SIAMO AFFINI !
E non sarò anarchica ma sono AFFINE!
che ci posso fare? quando si è affini si è affini!!!

Sul Messaggero di oggi 4 luglio 2009

PAROLA CHIAVE....
ANARCHICI INFORMALI
Sono gruppi di persone
legati da amicizia, frequentazione continua,
rapporti di stima e di simpatia, e sopratutto,
dalla condivisione di una lotta rivoluzionaria
allo Stato.

Io nemmeno so se questa FAI informale è uno scherzo o no, io, quando sono AFFINE a qualcuno non chiedo ma tu che sei? in che "ismo" ti riconosci? e siamo AFFINI e basta! insomma rappori informali, fuori di ogni formalismo.
Di sicuro so che sono ANARCHICI.
Di sicuro sicuro è :
"legati da amicizia, frequentazione
rapporti di stima e di simpatia, e sopratutto,
dalla condivisione di una lotta rivoluzionaria
allo Stato"

vittoria
L'Avamposto egli Incompatibili