QUELLO CHE NON SENTITE
Quello che non sentite che non sapete
 
La fame per esempio
la fame nuda e cruda
senza aggettivi senza morsi
la fame di
Sonia Khatun
 
impiccarsi a 12 anni
perch non c' una rupia
 
tenera farfalla fra i bamb
 
una notizia fra le tante
un numero fra le cifre
un dollaro al giorno
"la povert estrema"
4,5 milioni morti di fame
dall'inizio del magnifico secolo
30.000 bambini morti al giorno
 
Quello che non sentite che non sapete
 
la fame di giustizia e di amore
che spinge a mettere in gioco la vita
una fame cos forte che non teme
d'essere saziata dalla galera
che non  vinta dall'amore dei figli della madre
e del nonno in carriola
 
Quello che non sentite che non sapete
 
la costanza di un amore che corre
chilometri per un colloquio
ogni quindici giorni da una galera all'altra
il pacco da preparare e l'ispezione
con l'infame "questo si quello no"
e l'emozione di un padre di una donna
lo spiare nel volto i segni delle privazioni
e dirsi forza coraggio sto bene
 
Quello che non sentite che non sapete
 
Quando ti trovi un muro davanti
e gli sbirri intorno e al di l i compagni
e tutti i carcerati
e intorno il deserto
e incominciare ad urlare
prepara le casse
metti i dischi
il vento da che parte va?
ci sentono? ci sentono?
pi forte
si hanno sentito
si rispondono
e il cuore pare spezzarsi
hanno sentito
e urlare urlare il nome del compagno
ditegli che siamo qui
gridare forte
lottiamo
 
Quello che non sentite che non sapete
 
quello che per voi  solo cronaca
Melilla col suo muro raddoppiato
a guardia dell'Europa e 500 1000 umani
 che invadono la sicurezza
che ne sapete voi? cosa sentite?
 solo un dato
per loro  sfuggire al nodo scorsoio
 
Noi non mostriamo le mani a resa
Noi leviamo i nostri pugni
lacerati dai fili spinati
 
Restate nei vostri muri perimetrali
nelle carceri che vi siete scelti
voi che vi vendete e presumete
di vendere altri, pure!
senza volto o con le vostre ridicole sigle
C' un mondo che non sentite non sapete
 
"Noi siamo della stessa materia di cui sono fatti i sogni: e la nostra breve
vita  circondata da un sonno."
 
vittoria
L'avamposto degli incompatibili
www.controappunto.org
 
Volevo scrivere qualcosa dopo essere stata al presidio per Massimo a
Benevento e fare una breve cronaca di quella giornata, ma sentire la voce di
Massimo che gridava da dentro "la lotta non si arresta" mi ha dato una tale
emozione che non sono riuscita a fare una cronaca della giornata ma solo
questo.
 
LIBERTA' E AMORE PER TUTTI I COMPAGNI