dal sito la leva di Archimede

TMAP: I Piani di George W. Bush per Monitorizzare l'Intera Popolazione Americana per Malattie Mentali

Secondo un recente articolo del British Medical Journal, il presidente degli
Stati Uniti George Bush annuncera', nel prossimo mese di luglio, una grande
iniziativa per la salute mentale. La proposta estendera' medicazioni e test
psichiatrici dai bambini agli anziani in tutti gli States seguendo uno
schema pilota di pratiche per le raccomandazioni terapeutiche sviluppato in
Texas e gia' esportato in diversi altri Stati.

Il "Texas Medication Algorithm Project" (TMAP - Progetto di algoritmo
farmaceutico del Texas) servira' da modello sul quale si basera' questa
iniziativa, secondo la New Freedom Commission on Mental Health del
Presidente. Le linee guida del TMAP sono state stabilite nel 1995 basandosi
sulle opinioni di chi prescriveva i farmaci invece che sull'analisi di studi
scientifici. Le compagnie farmaceutiche che hanno finanziato lo schema sono
la Janssen Pharmaceutica, Johnson & Johnson, Eli Lilly, Astrazeneca, Pfizer,
Novartis, Janssen-Ortho-McNeil, GlaxoSmithKline, Abbott, Bristol Myers
Squibb, Wyeth-Ayerst and Forrest Laboratories. I farmaci raccomandati come
"trattamento primario", molti dei quali con potenziali effetti mortali, sono
dei costosissimi farmaci brevettati e prodotti dagli sponsorizzatori delle
linee guida: Risperdal, Zyprexa, Seroqual, Geodone, Depakote, Paxil, Zoloft,
Celexa, Wellbutron, Zyban, Remeron, Serzone, Effexor, Buspar, Adderall e
Prozac.

Il TMAP e' stato esteso per raggiungere anche i bambini, sempre sotto il
"consenso degli esperti", e non c'e' nessun dubbio che il programma di Bush
per diffondere i test nelle scuole di tutta l'America trovera' centinaia di
migliaia, se non milioni, di nuovi "clienti" per tutti quei farmaci che il
sistema promuove.
Una simile "strategia reclutativa" per la psichiatria e' la ri-definizione
delle malattie ambientali - una condizione debilitante con sintomi variabili
dovuta a cause ambientali come l'avvelenamento chimico e l'inquinamento
elettromagnetico - come un fenomeno puramente psicologico. "E' tutto nella
tua testa, stupido!" sembra essere il nuovo consenso. Diana Buckland,
rapprensentante della Australian Chemical Trauma Alliance, chiede il
sostegno di tutti alla Global Recognition Campaign per i malati di
Sensibilita' Chimica Multipla o malattia provocata da cause ambientali.
Lo scrittore investigativo Martin Walker nel suo recente libro SKEWED spiega
come il riconoscimento delle cause biologiche di una varieta' di malattie
indotte dall'ambiente sia stato bloccato da "esperti" di un piccolo gruppo
d'interesse che sono legati all'industria agro-petrol-chimica, quella
responsabile dell'inquinamento. Le persone che avvertono gli effetti
debilitanti delle malattie ambientali vengono definite come soggetti che
immaginano i loro sintomi e bisognosi di aiuto psichiatrico, di alcuni
esercizi forzati, chiamati "esercizi terapeutici graduali", di essere
ri-educati nel "come affrontare" la loro malattia, consulto psicologico o
forse solamente antidepressivi a colazione, pranzo e cena.
Il Texas Medication Algorithm Project ha recentemente incontrato dei
problemi in Pennsylvania, uno degli Stati nella quale e' stato esportato il
piano. Allen Jones, un investigatore dell'Ufficio dell'Ispettorato Generale
della Pennsylvania, ha scoperto una forte corruzione farmaceutica di
dirigenti statali e esperti medici coinvolti nella elaborazione originale e
nell'applicazione in Pennsylvania delle linee guida del TMAP.
Invece di ricevere aiuto e la lode per la sua investigazione Jones e' stato
esortato a chiudere la bocca e a guardare in un'altra direzione. Dopo essere
andato alla stampa con i suoi risultati, Jones fu scortato fuori dal suo
posto di lavoro il 28 aprile del 2004 con l'avvertimento di non tornare
indietro. Il 7 maggio, Jones ha presentato una causa contro i suoi superiori
accusando la politica dell'Ufficio dell'Ispettorato Generale di vietare ai
suoi impiegati di parlare con la stampa, come un atteggiamento
incostituzionale. Il rapporto di Jones e' molto interessante - nessuna
meraviglia che gli sia stato intimato di tacere. Di seguito troverete un
riassunto e il link al documento originale:
La denuncia di Allen Jones
ultima revisione 20 Gennaio 2004.
Questo importante documento e' stato pubblicato in intenet dal "Law Project
for Psichiatric Rights" (Progetto di legge per i diritti psichiatrici)
un'organizzazione no-profit che si batte contro i trattamenti psichiatrici
obbligatori.
Scarica l'intero documento-denunciacliccando qui.
Quello che segue e' la mia personale visione degli aspetti piu' importanti
di questo documento di 66 pagine con alcuni commenti e raccomandazioni
aggiunte alla fine.
Josef Hasslberger
Il Texas Medication Algorithm Project (TMAP) e' stato sviluppato partendo da
un finanziamento iniziale di 1,7 millioni di dollari proveniente dalla
Johnson & Johnson, fatto pervenire indirettamente da una Fondazione ad essa
connessa, e dalla successiva donazione di un'altra sussidiaria Johnson &
Johnson, la Janssen Pharmaceutica. E' stato sviluppato ed implementato negli
ospedali statali, nelle prigioni, nel sistema di giustizia giovanile e negli
orfanotrofi del Texas durante il periodo in cui George Bush era il
governatore. Bush ha utilizzato il "sistema sanitario mentale rafforzato"
come punto forte della sua campagna presidenziale del 2000. Prima di
lasciare il Texas per prendere posto alla Casa Bianca ha raccomandato un
aumento di 67 millioni di dollari per pagare farmaci addizionali per le
prigioni e per il Sistema di Salute Mentale.
TMAP, il progetto-farmaci del Texas, e' stato anche applicato in altri Stati
come la Pennsylvania, dove un'investigazione del programma che viene
chiamato PENNMAP, ha portato alla luce pesanti pressioni farmaceutiche e
incentivazioni finanziarie connesse con l'applicazione del programma.
L'investigatore Allen Jones fu avvisato di tacere e di "guardare da un'altra
parte". Quando Jones rifiuto' fu licenziato senza nessuna cerimonia e gli fu
proibito di parlare con la stampa. Jones si e' ribellato a queste pressioni
e ha intentato una causa civile per ottenere protezione sotto lo statuto di
chi denuncia fatti simili. (Whistleblower statutes). Ha continuato le sue
investigazioni come cittadino privato e ha prodotto un rapporto ben
documentato, liberamente scaricabile in formato PDF.
La guida farmacologica della TMAP e' stata sviluppata, a partire dal 1995,
in un modo molto singolare. Invece di rivedere gli studi che mostrano la
relativa efficacia dei farmaci, e' stato sviluppata "un'opinione sul
consenso degli esperti", ma sia gli esperti che i questionari furono scelti
dalle industrie farmaceutiche che sponsorizzavano il programma, tra cui
Janssen Pharmaceutical, Johnson & Johnson, Eli Lilly, Astrazeneca, Pfizer,
Novartis, Janssen-Ortho-McNeil, GlaxoSmithKline, Abbott, Bristol Myers
Squibb, Wyeth-Ayerst and Forrest Laboratories.
Le valutazioni susseguenti degli opinionisti esperti arrivano a raccomandare
diversi farmaci, inclusi Risperdal, Zyprexa, Seroqual, Geodeone, Depakote,
Paxil, Soloft, Celexa, Wellbutron, Zyban, Remeron, Serzone, Effexor, Buspar,
Adderall e il Prozac, prodotti - chi lo avrebbe mai pensato - dalle stesse
multinazionali che sponsorizzano e controllano lo sviluppo del "proggetto
TMAP". Una volta che il sistema fu adottato i dottori che lavoravano con il
sistema sanitario nazionale dovettero prescrivere questi farmaci a meno che
non volessero affrontare un'azione disciplinare nei loro confronti.
Nel suo documento di denuncia Jones, oltre a tracciare i fondi e le
influenze delle multinazionali farmaceutiche coinvolte nella produzione e
nella "vendita" del progetto sperimentato in Texas agli altri Stati, mostra
anche - in accordo con le ricerche indipendenti non finanziate dalle
multinazionali farmaceutiche - i farmaci "raccomandati" non sono piu'
efficaci e ne piu' sicuri dei farmaci utilizzati in precedenza che erano
molto meno costosi. Se non basta, i loro effetti collaterali sono ancora
piu' gravi e grazie ai brevetti portano incredibili ritorni economici per le
multinazionali coinvolte - secondo una stima il sistema sanitario americano
spende 3,7 miliardi di dollari per la cura della sola schizofrenia.
Il Dr. Peter Weidman, uno dei pertecipanti al processo del "consenso
d'esperti" in un articolo del Journal of Practice in Psychiatry and
Behavioural Health pubblicato nel 1999, 3 anni dopo la nascita del
proggetto, ha dichiarato:
" La debolezza piu' importante del 'consenso d'esperti' e' che le
raccomandazioni si basano su opinioni, non dati. La storia ha dimostrato che
le opinioni degli esperti su il "miglior" trattamento sono state
frequentemente smentite e non c'e' nessuna assicurazione che cio' che
raccomanda l'esperto sia il miglior trattamento del momento. Il pericolo e'
che i medici e amministratori possano interpretare il "consenso corrente"
come verita' assoluta.
Un altro limite e' evidente nello sviluppo dell'indagine stessa. Le scelte
di trattamenti sono limitate alle cose citate nei questionari e non e'
possibile tenere conto di tutte le situazioni. Un altro problema e' legato
alle fonti dei finanziamenti. Le linee guida del 1996 furono finanziate
dalla Janssen (produttore del Risperidone [Risperdal]) e la maggior parte
degli autori delle linee guida ricevettero finanziamenti dall'industria
farmaceutica. Questo potenziale conflitto d'interessi potrebbe creare un
problema di credibilita', coinvolgendo specialmente le raccomandazioni che
supportano un utilizzo degli antipsicotici atipici."
Le raccomandazioni originali del TMAP, fatte per gli adulti, furono estese
senza nessun cambiamento come raccomandazioni per curare i bambini - con gli
stessi farmaci - e prendevano il nome di TCMAP o Texas Children's Medication
Algorithm Project. Nessuno studio, nessuna ricerca - gli stessi "esperti"
dell'originale TMAP non fecero altro che incontrarsi e convenire sul fatto
che sarebbe stata una buona idea trattare i bambini con gli stessi farmaci
utilizzati per gli adulti.
Il TCMAP, il programma medico per i bambini, raccomanda l'uso di Effexor,
Prozac, Serzone e altri farmaci con effetti collaterali mortali. Questi
farmaci sono stati associati a suicidio e comportamenti distruttivi e
violenti - come le sparatorie nelle scuole - in soggetti giovani. Il Serzone
e' stato vietato in Europa quando i morti per collasso del fegato
diventarono frequenti negli utilizzatori. L'uso dell'Effexor per trattare i
bambini e' stato vietato in Inghilterra l'anno scorso.
Nel 2001 il TMAP e il TCMAP hanno mandato in fallimento il programma
sanitario del Texas e sfondato il tetto delle spese per il sistema statale
della salute mentale e il sistema carcerario. Nancy San Martin ha scritto
sul Dallas Morning News del 9 febbraio del 2001: "Oggi il Texas spende piu'
soldi per i farmaci per trattare le malattie mentali per le persone con
bassissimo reddito che per qualsiasi altro tipo di farmaco prescritto."
"Il costo del trattamento per schizofrenia, malattia bipolare e depressione
ha superato la spesa farmaceutica per trattare disturbi fisici come le
infezioni batteriche, la pressione alta, problemi respiratori e anche
malattie croniche come il diabete."
"Secondo il report sul "Programma di Acquisto Farmaci del Medicaid, i
farmaci per la salute mentale hanno costituito la piu' grande categoria di
spesa all'interno dei 200 farmaci piu' venduti nel 1999. Il totale raggiunge
quasi i 148 milioni di dollari. Questi costi sono piu' che raddoppiati dal
1996.
"Questa settimana i dirigenti sanitari hanno chiesto un'ulteriore somma di
657 milioni di dollari per coprire le spese."
Nell'aprile del 2002, Bush ha stabilito la "New Freedom Commission sulla
Salute Mentale" come parte della "iniziativa per le persone disabili". I
membri di questa commissione per la salute mentale provengono in gran parte
dagli esperti del TMAP e quelli coinvolti nel portare negli altri stati le
linee guida utilizzate in Texas.
Secondo il rapporto-denuncia di Allen Jones, il TMAP viene lodato nelle
pubblicazioni della Nuova Commissione come esempio di un programma che
funziona alla perfezione. Il 22 luglio del 2003 questa nuova commissione ha
stabilito le proprie raccomandazioni per ridisegnare il sistema della salute
mentale in ognuno dei 50 stati. Non a sorpresa, il TMAP e' stato
raccomandato come il programma-modello da seguire per tutti gli stati.
Ma ci sono dei problemi. Secondo l'articolo di Andrew Caffrey pubblicato il
21 maggio del 2002 sul Wall Street Journal, intitolato "Gli Stati si
rivolgono alla Corte per bloccare il prezzo dei farmaci", le azioni legali
contro le compagnie farmaceutiche stanno diventando comuni. Gli stati del
Colorado e del Nevada hanno intentato delle cause accusando 17 compagnie
farmaceutiche per aver truffato i consumatori.
La causa del Nevada cita le pratiche ingannevoli delle multinazionali che
"costituiscono una truffa per i consumatori" dicendo "I produttori di
farmaci si comportano come una organizzazione mafiosa". Secondo Caffrey, gli
Avvocati Generali di 35 stati stanno indagando sulle pratiche di vendita
delle multinazionali farmaceutiche e gli Stati di New York, California e
Texas hanno gia' iniziato delle cause contro le irregolarita' del sistema di
fissaggio dei prezzi dei farmaci per il Medicaid.
Ho gia' evidenziato in un altro mio articolo come oggi siamo alla presenza
di due diversi sistemi sanitari.
Uno di questi, che puo' essere da noi chiamato il "modello petrolchimico",
e' basato sull'uso dei farmaci chimico-farmaceutici che trattano solamente i
sintomi delle malattie. Questo sistema e' pienamente appoggiato dai governi,
utilizzando i soldi delle nostre tasse. Gli aspetti principali del modello
petrolchimico sono la produzione di tossine dannose per l'ambiente come i
pesticidi, gli erbicidi, inquinamento da carburanti fossili, organismi
geneticamente modificati, fluorizzazione delle acque pubbliche, piombo,
l'uso indiscriminato di uranio e mercurio, dolcificanti neurotossici come
l'aspartame nella nostra catena alimentare, gli antibiotici, ormoni, vaccini
e farmaci che secondo recenti studi sono diventati il principale motivo di
morte in America.
L'altro sistema medico - che potremmo definire il "modello biologico", e'
basato su di un modello naturale per raggiungere e mantenere una buona
salute e include l'utilizzo di alimenti biologici, integratori nutrizionali
e fitoterapici, rimedi tradizionali che hanno aiutato la salute pubblica per
migliaia di anni provenienti dalla'India, la Cina, cosi come da altre
culture, come l'omeopatia, la chiropratica e altre medicine alternative, le
recenti scoperte nella medicina ortomolecolare cosi' come gli approcci
spirituali ed energetici per la salute. L'enfasi su questo secondo modello
sanitario, altamente pluralistico e in contrasto con il modello
petrolchimico, si basa sulla prevenzione delle malattie, con interventi
sanitari mirati alla rimozione della causa della malattia invece che la
soppressione dei suoi sintomi.
Il modello pretrolchimico e' di fatto un monopolio sostenuto dagli ordini
dei medici e dalla persecuzione delle alternative ad opera dei cosi' detti
"scettici", chiamati "quackbuster" in America, e da un monopolio sempre piu'
sorretto da leggi restrittive pensate per relegare il settore del biologico
ad una esistenza marginale. L'aumento degli effetti collaterali gravi e
delle morti cosi' come gli incredibili aumenti delle spese sostenute dai
consumatori di tutto il mondo e' dovuto al fatto che i nostri legislatori
scelgono deliberatamente di spendere i nostri soldi, devoluti sotto forma di
tasse, in un solo ed unico sistema sanitario. Il modello sanitario
petrolchimico e' un cartello commerciale, un monopolio che e' diventato
cosi' invasivo da essere pericoloso sia per la nostra salute che per la
nostra capacita' finanziaria di sostenere le spese relative. Secondo gli
avvocati dello stato del Nevada questo sistema utilizza delle vere e proprie
pratiche mafiose per difendere i propri profitti.
Una vigorosa azione contro il "Grande Monopolio della Salute" su tutti i
livelli e' probabilmente l'unica soluzione rimasta per proteggere la nostra
salute.
Voglio chiudere questo articolo proponendovi gli ultimi commenti riportati
sul documento denuncia di Allen Jones, un rapporto che consiglio a tutti di
studiare. Jones si appella a tutti noi quando dice:
"L'industria farmaceutica ha compromesso in maniera metodica il nostro
sistema politico a tutti i livelli e ha sistematicamente infiltrato il
sistema medico mentale di questa nazione. Oggi vogliono consolidare il loro
monopolio tramite la Nuova Commissione e il TMAP. La profonda manipolazione
delle ricerche cliniche, il nascondere gli studi negativi e la copertura
degli effetti collaterali spesso mortali rende un vero consenso informato
impossibile per tutte quelle persone trattate con questi farmaci. Medici e
pazienti sono stati traditi da entita' governative e impiegati pubblici che
in realta' avrebbero lo scopo di proteggerli. Ai milioni di medici, parenti
e pazienti che sono coinvolti: PER FAVORE: smettete di credere alla
propaganda e rendetevi conto che dovete farcela da soli. Informatevi
autonomamente. Internet ha molti siti che potranno aiutarvi. Il sito della
Alliance for Human Research Protection, http://www.ahrp.org e' un ottimo
sito dal quale partire".
Tutto quello che e' stato riportato qui sopra e' cio' che credo sia parte di
una storia molto piu' grave, questo e' solo l'inizio. Il resto di questa
vicenda richiedera' l'apporto di persone che dispongono di risorse
investigative, di autorita' polica e legali che si possano far valere - e
che si faranno valere.

Allen Jones.