Per Pietro Valpreda

 

Mettete su un pò di musica, e poi che sia finita*

--------------------------------------------------------------------------------

"Mettete su un pò di musica, e poi che sia finita"
non è un funerale
perchè migliaia di pugni chiusi
al profumo delle rose, labbra di bandiera
sono lo spartito di "Addio Lugano Bella"
e gli occhi dell'unica speranza.....A N A R C H I A
"Mettete su un pò di musica, e poi che sia finita"

*Migliaia di pugni chiusi, la banda. I funerali di Valpreda così come lui li aveva voluti.
Non è un funerale. È una bella e grande manifestazione, con Pietro Valpreda in testa al corteo, avvolto nella bandiera nera dell’anarchia e coperto di rose rosse.Mauro Decortes, libraio anarchico della libreria Utopia, ricorda l’amico di mille lotte, ma soprattutto l’amico. Solo due parole per salutarlo «perché Pietro ci ha chiesto: “mettetemi della musica e morta lì”».






Confesso sono colpevole, Signor Giudice
--------------------------------------------------------------------------------
Confesso sono colpevole, Signor Giudice
ho assassinato
l'immagine della società e dello Stato
“diciotto coltellate al cuore della cultura del dominio
diciotto coltellate al cervello del potere
diciotto coltellate alla gola del denaro”
sono colpevole da corte marziale
ho assassinato le istituzioni del capitale
“diciotto coltellate alla chiesa del pregiudizio
diciotto coltellate alla democrazia borghese
diciotto coltellate alle stellette militari”
mi chiede signor Giudice
l'ultimo desiderio prima di morire ?
“Fare l'amore con l'Anarchia”