ALLA SCOPERTA DELLA CULTURA NOMADE

 

 

Maestro ramaio di Mostar

L'ORGANIZZAZIONE DELL'OPERA NOMADI
Scheda delle attività

L'Opera Nomadi si è costituita a Bolzano nel 1963 come associazione
regionale del Trentino Alto Adige, nel1965 è divenuta associazione nazionale
e nel 1970 è stata eretta a Ente Morale (D. P. R. n° 347 del 1970).

L'Associazione è nata dalla consapevolezza che fosse necessario un movimento
di volontari organizzato per promuovere interventi atti a togliere gli
zingari ed altri nomadi, o gruppi di origine nomade dalla situazione di
emarginazione in cui sono relegati e per aprire la collettività nazionale
alla comprensione e all'accoglienza dei diversi. Per corrispondere meglio
allo sviluppo di una società pluralistica e aperta, l'Opera Nomadi si
configura come un'associazione apartitica, aconfessionale che accoglie
volontari, zingari e non, impegnati in un compito di promozione sociale.

In generale l'Opera Nomadi si fa mediatrice tra i pubblici poteri ed i
gruppi di zingari, per la tutela dei loro diritti, e per favorire interventi
specifici atti a sanare le situazioni di svantaggio.
L'impegno prioritario si sviluppa nei seguenti settori:

a)Abitazione: Il nomadismo in Italia è ristretto quasi unicamente ad alcuni
gruppi di SINTI, specia i giostrai, a piccoli gruppi di Rom Kalderasha, ai
Camminanti Siciliani, nomadi per motivi economici.
L'Opera Nomadi si batte a breve termine per il risanamento delle
baraccopoli, a medio termine per l'allestimento di villaggi residenziali per
le famiglie nomadi e seminomadi, all'interno dell'edilizia popolare o
comunque agevolata in cui siano considerate sia l'autocostruzione sia l'
autogestione.
Relativamente ai Rom stranieri non sono da trascurare soluzioni abitative
stabili all'interno dei centri urbani.

b)Scuola: Con ripetute convenzioni stipulate con il Ministero della Pubblica
Istruzione a decorrere dal 1965/1966 si è passati, in tempi brevi, da un
inserimento scolastico dei minori Sinti e Rom in scuole speciali statali  ad
un inserimento graduale nelle classi comuni.
L'Opera Nomadi promuove iniziative di ricerca e di sperimentazione didattica
anche con il sostegno del Ministero P.I. e della Comunità Europea. Collabora
altresì alla formazione, aggiornamento e monitoraggio degli operatori delle
scuole dell'obbligo e del preobbligo scolastico, specie quelle del
territorio coinvolte nella scolarizzazione dei minori Rom, Sinti e
Camminanti.
Facilitata altresì, con intervento diretto o indiretto degli Enti Locali, l'
attuazione del diritto allo studio, l'inserimento e il profitto scolastico
degli alunni Rom, Sinti e Camminanti e ciò con iniziative di trasporto,
accompagnamento, mediazione culturale e attività laboratoriali.
.

c) Tutela della lingua e della cultura zingara: L'Opera Nomadi partecipa ai
movimenti/gruppi d'opinione per la tutela delle minoranze linguistiche in
Italia volti all'attuazione dell'art. 6 della Costituzione anche in favore
dei gruppi Rom e Sinti. Si fa anche promotrice di iniziative di
aggiornamento per docenti coinvolti nell'inserimento scolastico dei minori
Rom, Sinti, mirate alla conoscenza della  cultura zingara, del diritto al
nomadismo e alla sosta. Promuove e facilita iniziative  di formazione di
Mediatori Culturali Rom e Sinti sul piano della coscientizzazione etnico-
culturale e sul piano professionale per venire incontro alle esigenze poste
dalle Istituzioni e dalle Famiglie nell'ambito dei servizi di accoglienza,
inserimento scolastico, sociale, sanitario, economico.

d) Manifestazioni culturali: L'Opera Nomadi organizza e partecipa a mostre
fotografiche e di artigianato, spettacoli musicali, tavole rotonde,
convegni, dibattiti, manifestazioni di solidarietà e trasmissioni mediali. E
' presente negli insediamenti Rom e Sinti per favorire una presa di
coscienza critica della situazione attuale e di ricerca di nuove forme di
adattamento alla società italiana: opera nel contempo per il coinvolgimento
sempre più attivo dei Rom e dei Sinti  nelle iniziative che li riguardano.

e) Sanità: L'Opera Nomadi si adopera per la mediazione fra la popolazione
zingara ed il Sistema Sanitario Nazionale per il pieno rispetto del diritto
alla salute da parte dei minori, delle donne e degli anziani Rom e Sinti:
anche in questo campo è avviata la formazione di specifici Mediatori
Culturali. Non sono trascurati ricorsi e collaborazioni di Enti/Associazioni
per la tutela della salute, dei malati, degli anziani, dei minori in stato
di necessità.


 f) Lavoro: L'Opera Nomadi si rende attiva nella ricerca e promozione di
opportunità lavorative per giovani e adulti Rom e Sinti, anche mediante la
costituzione di cooperative di lavoro, in sintonia con le attività
tradizionali dei Rom e dei Sinti (artigianato, lavorazione dei metalli,
compravendita, allevamento dei cavalli ecc.), e nel campo dell'ecologia
(legalizzazione delle attività di raccolta, riciclaggio e rottamazione dei
metalli, pulizia e rigoverno di aree verdi, verniciatura di cancellate,
recinzioni di giardini, cortili, di edifici pubblici del territorio, ecc.).

g) Giustizia: L'Opera Nomadi si adopera per l'informazione presso le
Comunità  Rom e Sinti delle normative atte alla concessione di permessi,
licenze, affidamenti di competenza degli uffici decentrati dei Ministeri
dell'Interno e di Grazia e Giustizia. Per la tutela dei diritti dei
cittadini (minori detenuti, immigrati, profughi, ecc.). l'opera Nomadi
privilegia gli sportelli allestiti dagli Enti locali e delle Istituzioni di
competenza oltre che gli sportelli allestiti da Enti e Organizzazioni
Umanitarie specifiche.

 h) Romano Lil:  E' la circolare interna dell'Opera Nomadi che si rivolge
agli associati e non, per divulgare atti, iniziative, ricerche mirate a
sostegno e alla tutela dei gruppi Rom, Sinti e Camminanti che insistono sul
territorio dell'Italia Continentale e Insulare: svolge la sua attività dal
1965 attraverso le sezioni OPERA NOMADI, diffuse sul territorio, gruppi
collaboratori e simpatizzanti.
 Dal 2000 ha scansione trimestrale, viene inviata ai soci in regola con la
quota associativa e coloro che sottoscrivono un abbonamento mediante
contributo-offerte di £. 25.000 annue.

i) L'Associazione Opera Nomadi si articola in Sezioni (provinciali o
regionali), gruppi collaboratori, referenti locali ed è guidata da un
consiglio nazionale, attualmente costituito da 11 membri di diritto e da 2
membri cooptati:


Secondo Massano Presidente Onorario Torino
Mario Salomoni Presidente Nazionale Bologna
Nazareno Guarnieri Vicepresidente Nazionale Abruzzo
Massimo Converso Segretario Nazionale Lazio e Calabria
Anna Ricci Tesoriera Nazionale Milano e Lombardia
Maria Grazia Barison Consigliera Padova
Antonio Scopelliti Consigliere Foggia
Kasim Cizmic Consigliere Lazio
Amedeo Curatoli Consigliere Campania
Maria Olita Consigliera Cosenza
Orlando De Bianchi Consigliere Reggio Emilia
Giacomo Marino Consigliere Reggio Calabria
Peppe Collu Consigliere Cooptato Sardegna


l) L'Opera Nomadi  ha favorito la costituzione dell'UNIRSI (Unione nazionale e
internazionale dei Rom e Sinti in Italia) con cui mantiene rapporti
collaborativi. L'UNIRSI è costituita da Associazioni locali, interamente
composte da Rom, Sinti  e Camminanti, diffuse su tutto il territorio
nazionale.



Ristorante Rom a Diamante (CS)



Opera Nomadi Nazionale

Per contatti, adesioni, informazioni, nonché per entrare in contatto con il
Consiglio Nazionale si prega rivolgersi alla Segreteria Tecnica Nazionale:
Via di Porta Labicana, 59 - 00185 Roma. Tel/Fax 06/4470479-06/49388168


Romano Lil

Per collaborazioni telefonare o inviare fax ai numeri 06/4470479-06/49388168
Per abbonarsi versare £ 25.000 sul c.c.p. 44086007 intestato a:
 "Romano Lil",  Opera Nomadi Nazionale, Via di Porta Labicana, 61 - 00185
Roma


U.N.I.R.S.I.
Per informazioni rivolgersi a:

Kasim Cizmic, Vicolo Savini 63, 00146 Roma;              tel. 0339/5645050

Voikan Stojanovic, Viale dei Partigiani 8, Collegno (To); tel. 011/4429409

0338/5819416