LIBERARE BERLUSCONI PER LIBERARCI DI BERLUSCONI!!!!

Proposta dell'Avamposto degli Incompatibili

Ai rivoluzionari, agli antagonisti, ai sinistri di ex governo, ai verdi e a
quelli a pois pure, a tutti i "sinceri democratici", a "chi più ne ha ne
metta"

al POPOLO,

escluso quelli di RAZZA PIAVE, RAZZA PO (non che pò pò di razza!) RAZZA
CARROCCIO, RAZZA FRANCA, RAZZA LONGOBARDA, RAZZA MITTELEUROPEA,
insomma esclusi i polentoni, per intenderci.

Ci sono dei momenti nella vita di un popolo in cui è necessario prendere
delle decisioni che se pur sgradite sono NECESSARIE!

L'Avamposto degli Incompatibili propone alla "società civile" di risolvere,
una volta per tutti l'anomalia Berlusconi.
La permanenza di questa persona nell'ambito della politica, sta avendo
effetti disastrosi non solo a livello economico culturale ed istituzionale,
ma soprattutto a livello di salute psichica di tutti quelli che hanno avuto
la ventura di nascere nel Bel Paese.
Non è ammissibile che da diversi anni non si faccia altro in Italia che
parlare di conflitto di interesse e che si varino a rotta di collo leggi ad
personam, dalle rogatorie al legittimo sospetto....
Se noi misuriamo quello che chiede il cavaliere, con gli effetti disastrosi
che il negargli quello che chiede ha portato, vediamo che ci conviene
accontentarlo!

Proponiamo quindi la promulgazione di una legge pro-Belusconi, è stata fatta
una legge per Tortora,
perché non farne una per Berlusconi?
Sia assicurata l'immunità a Berlusconi, e siano annullati tutti i processi
in corso.
Governo ed opposizione si accordano su tante cose possono ben trovare una
"linea" di accordo "responsabile" su questa, ormai annosa, questione.
Considerate che liberando Berlusconi, ci liberiamo non solo di lui ma
anche di tutti quelli che si sono "messi in politica" con lui!
Non solo, ma con una fava prendiamo più di un piccione; infatti oltre che
del Cavaliere, cosa non da poco, ci libereremmo pure da Moretti che
tornerebbe nella stanza del figlio, nonchédi tutti quelli che sono stati
presi dalla sindrome girotondesca e pure del tormentone di Santoro che
tornerebbe a fare lo sciuscià con tanto di Mussolini e di Brunetta di
contorno!!!
Noi saremmo anche per proporre che non possa essere giudicato neppure per
quello che farà, diciamo,entro quindici giorni, dall'entrata in vigore di
detta legge.
Proponiamo anche che siano pensionati i giudici di Milano, che ad essi siano
intitolate piazze e città, che siano citati nel libri di storia, ma questo
piccolo sacrificio per il bene di tutti, quello di andare in pensione,
debbono farlo
Purché si risolva una volta per tutte questa situazione.
E' pensabile che ottenuto l'annullamento dei processi, il Cavalieri torni a
fare l'imprenditore, smetta di "scendere in Campo" e desista dall'applicare
i metodi aziendali alla politica.

Appoggiamo convintissimi la sua candidatura al Premio Nobel per la Pace,
anzi noi addirittura proponiamo che gli sia dato pure quello per la
letteratura, basta raccogliere i suoi interventi in fascicolo!
Che venga annoverato fra i Padri della Patria e che sia sepolto accanto a
Garibaldi pure.
Liberiamolo da tutte le pendenze giudiziarie, e due terzi dei nostri
problemi saranno risolti!

Precedenti storici della proposta:

In provincia di Viterbo c'è un paese, Vitorchiano che nel 1199, mal
sopportando l'imperio di Viterbo si dichiarò libera da ogni vincolo di
sudditanza con Viterbo, fu cinta d'assedio, Vitorchiano resistette e chiese
aiuti a Roma (leggi Papa) i Viterbesi furono sconfitti, ma nel 1234 ci
riprovarono, a questo punto Roma cedette Vitorchiano a tal Giovanni
Annibaldi, tesoriere del Senato. L'Annibaldi cinse di potentissime mura il
paese, che praticamente divenne imprendibile, è probabile che gli abitanti
di Vitorchiano si sentissero soffocare, sta di fatto che mal sopportavano il
potere personale di Giovanni Annibaldi, dopo aver inutilmente supplicato
Roma di liberarli da soggetto in questione, provvidero a SPESE PROPRIE
autotassandosi a rifondere l'Annibaldi per le spese delle mura!!!! era
l'anno1267 e sborsano la soma ingentissima di 33 libre d'oro.
E' proprio il caso di dire "a nemico che fugge ponti d'oro".

vittoria
L'Avamposto degli Incompatibili