MOZIONE APPROVATA A MAGGIORANZA ASSOLUTA (NESSUN VOTO CONTRARIO E TRE ASTENUTI)

DALL'ASSEMBLEA DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DEL PERSONALE DI BORDO

DI GENOVA PRINCIPE DEL 2 MAGGIO 2003

Di fronte alla revoca dello sciopero del Personale di Bordo di Genova Principe - dichiarato per il 3/4 maggio p.v. -, unilateralmente decisa dalle Segreterie regionali liguri di FILT - CGIL, FIT - CISL, UILT, SMA, UGL, l'Assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori dell'Impianto di Riferimento Personale di Bordo Divisione Passeggeri Genova stigmatizza l'operato di dette Segreterie, considerando che non esistevano le condizioni per l'annullamento della protesta sindacale.

In particolare l'Assemblea si sofferma sul fatto che l'RSU  è venuta a conoscenza solo a fatti compiuti delle decisioni delle OO.SS e che nessun rappresentante delle segreterie territoriali di FILT - FIT - UILT - SMA - UGL  si è presentato, oggi, al confronto diretto con la lavoratrici ed i lavoratori dell'impianto.

l'Assemblea dà pertanto mandato alle RSU del deposito di indire un nuovo sciopero di 24 ore, di proclamare immediatamente il blocco dello straordinario indicandone con precisione i limiti temporali, di disporre il controllo delle pagine e di vigilare sul rispetto del modulo di scorta.

Le lavoratrici ed i lavoratori del Personale di Bordo di Genova Principe procederanno, nei prossimi giorni, ad un'occupazione simbolica delle sedi territoriali di FILT - FIT - UILT - SMA - UGL Settori Ferrovieri, al fine di denunciare pubblicamente quanto avvenuto. Sul comportamento delle citate OO.SS sarà diffuso, inoltre, un comunicato stampa.

L'Assemblea diffida la dirigenza ed i quadri dell'IdiR PdiB di Genova Principe dal diffondere in futuro alle lavoratrici ed ai lavoratori - come hanno fatto in questa occasione, con l'invito esplicito rivolto a molti colleghi da alcuni CPV distributori a "non fare sciopero perché è stato revocato" - informazioni false riguardanti le iniziative di lotta decise dalle RSU, poiché tale comportamento è da ritenersi antisindacale ed il suo eventuale reiterarsi sarà oggetto di denuncia alla Pretura del Lavoro.

Genova, 2 maggio 2003

L'Assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori

dell'Impianto di Riferimento Personale di Bordo

Trenitalia - Divisione Passeggeri Genova