IMPORTANTE:

Ogni martedi
ore 21

assemblea
della REDAZIONE LABORATORIO SOCIALE e del COLLETTIVO RED GHOST

presso la sede del giornale
via Tombesi dall'ova 51 -Ravenna-

Partecipate

x info:
sirm@libero.it

-----------------------------------------------------

- CESENA
Mercoledì 10 /3

IRAQ
La guerra uccide il corpo
L'occupazione uccide l'anima


"The Guardian" ha scritto che qualche mese fa, alcuni caporioni del
Pentagono USA vennero invitati ad una speciale proiezione privata di un
vecchio film. Era il classico anticolonialista di G. Pontecorvo "La
battaglia di Algeri", inizialmente bandito in Francia. Si ritiene che lo
scopo della proiezione fosse puramente educativo. I francesi vinsero quella
battaglia ma persero la guerra. Almeno il Pentagono comprende che la
resistenza in Iraq segue un familiare schema anticoloniale. Nel film
avrebbero visto azioni eseguite dai partigiani algerini quasi mezzo secolo
fa che avrebbero potuto essere filmate in Iraq. Allora, come oggi, i
partigiani catturati e la popolazione venivano torturati, le loro case
distrutte e la repressione si moltiplicava. Alla fine i francesi dovettero
ritirarsi.Probabilmente lo faranno anche gli anglo-americani e il loro
codazzo di utili idioti alleati (compresi gli italiani).

In preparazione della mobilitazione internazionale del 20 Marzo contro la
guerra e l'occupazione dell'Iraq

Mercoledì 10 /3
h.21.00
presso lo SPAZIO POLITICO CULTURALE
VICOLO della STAZIONE 52 CESENA

serata in solidarietà con la resistenza irachena.

Proiezione del film : "La battaglia di Algeri" di G. Pontecorvo - seguirà
dibattito.

Assemblea cittadina contro la guerra - Resistere è possibile !

-- -- --

- Ferrara:
SABATO 13 MARZO

Repressione e Libertà Politiche

La repressione in questi ultimi mesi ha accelerato la sua azione offensiva
nei confronti di tutto il movimento: dagli arresti di Massimo Leonardi e di
Maj e Czeppel, dai Disobbedienti alla Rete Meridionale del Sud Ribelle, dai
compagni di Parma selvaggiamente picchiati durante un'iniziativa
anti-leghista ai compagni di Bologna controllati e perquisiti nelle ultime
settimane.
Sono questi solo alcuni esempi del clima di restrizione d'ogni libertà
politica che si respira in Italia. Da norme legislative fatte a hoc per
controllare e monitorare ogni soggetto politico (articoli 270 e 270bis
associazione sovversiva con finalità di terrorismo) ad un inasprimento delle
condizioni detentive (il carcere duro del 41bis).
Di pari passo, sul fronte esterno, l'imperialismo sferra il suo attacco
(Serbia, Afghanistan, Iraq), si prepara a nuove guerre preventive e stila
nutrite liste nere per tutte quelle organizzazioni che lottano contro il
sistema capitalista in ottica rivoluzionaria. Naturalmente la repressione
non è un fenomeno sporadico, ma rappresenta una strutturale applicazione di
leggi controrivoluzionarie e liberticide inserite in percorsi culturali ben
precisi: la storia del fascismo riscritta in chiave revisionista, l'
abbinamento falso e strumentale tra comunismo e fascismo o l'anarchico
dipinto esclusivamente come pazzo e bombarolo. Questo è uno scenario che
vediamo e continueremo a vedere per molto tempo. Crediamo tuttavia che
davanti ad ogni fenomeno repressivo vi debba essere una risposta decisa ed
unitaria: è controproducente piangersi addosso e rimanere stupiti dalla
brutalità degli organi repressivi statali, occore al contrario reagire
attraverso una controinformazione massiccia, una solidarietà diffusa ed una
lotta quotidiana in ogni momento della nostra vita. Nell'ottica della
ricerca d'efficaci e nuovi strumenti per contrastare la controrivoluzione
preventiva, per discutere insieme misure d'appoggio ai compagni colpiti
dalla repressione invitiamo tutte/i

SABATO 13 MARZO 2004
presso il centro sociale occupato DAZDRAMIR
"Giornata Contro La Repressione"
ORE 17.00- Presentazione del foglio territoriale
anticapitalista antiautoritario"Il Ribelle"
ORE 17.30- Dibattito su Repressione e Libertà Politiche
Interverrano: compagni della rivista "Senza
Censura" - rappresentanti dell'Associazione di
Solidarietà Proletaria della rivista "Il Bollettino"
ORE 21.00- Cena Proletaria!
dalle 22 in poi concerto di folk militante con la band torinese EGIN

Tutto questo presso il C.S.O.A Dazdramir
a Ferrara, viale Alfonso d'Este 13
dietro il montagnone, quartiere di S.Giorgio.

per info chiama il 348 3182753!

-- -- -- --

- Ravenna
21 MARZO 2004

"STREET OR STURM" -giornata antimilitarista-
SPARSI PER VIA MAZZINI
DALLE ORE 16

PROGRAMMA:

Ore 16

Lady Godiva Teatro presenta:

"Sturm - Parata di guerra"

Ideazione e regia di Eugenio Sideri

Ore 16:30

"Frattaglie di pace"

A cura di Luciano Titi

Ore 17

gruppo Nanou presenta:

"Indicazioni stradali sparse per terra"

di Nedzad Maksumic

Ore 17:30

Compagnia Hôtel de la Lune presenta:

"I guerrieri, fratello, i guerrieri del sogno che ti narrai"
Regia e drammaturgia di Gian Maria Tosatti

Ore 18:30

Compagnia dell'Aspirapolvere presenta:

"SETTE - né albero, né spiga, né figlio"

Liberamente tratto da

Brecht, Weiss, Omero, Ovidio, Alcide Cervi, Fabrizio de Andrè, Gang

Regia e drammaturgia di Stefano Seproni e Giuseppe Esposto

Ore 19:30

Cena sociale "sparsi per via Mazzini"

Ore 21:30

Dooktors in concerto

Ore 22

Il gruppo Sfalistre presenta:

"Il fuoco non si spegne mai"

Mostra fotografica a cura di Luca Pagani

Materiale resistente a cura

del Collettivo Red-Ghost
della Redazione Laboratorio Sociale
del Collettivo Cultura libera
della Rete AntiFascista

Aderiscono:
C.s.o.a. Dazdramir (Ferrara)
Rete regionale antimperialista
Food not bombs