IL TRIBUNALE DELL'AJA,

ISTITUITO DA UN ORGANO POLITICO NON ELETTO, CREATO PER ESCLUDERE UNO STATO E I SUOI CITTADINI DALL'ESERCIZIO DELLA SOVRANITA',
LEGITTIMATO SOLO DALLA MINACCIA MILITARE E' UNO STRUMENTO DI GUERRA

AL TRIBUNALE DELLA NATOCRAZIA USA
OPPONIAMO
LA RESISTENZA ANTIMPERIALISTA

IL TRIBUNALE INTERNAZIONALE DELL'AJA è stato istituito dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU nel '93 (risoluzioni 808 - 827) allo scopo di processare cittadini della ex-Jugoslavia "ritenuti" responsabili di crimini di guerra.

L'ONU NON È UNA FEDERAZIONE DI STATI, ma un organismo politico che, per statuto, dovrebbe fondarsi sulla sovranità, indipendenza e parità di tutti gli Stati membri.
Prodotto della diplomazia americana che ne ha caldeggiata la costituzione, l'ONU è stato fino dall'inizio strumento per affermare la "legalità internazionale" elaborata negli USA e applicata attraverso il Consiglio di Sicurezza; è divenuto quindi luogo della ratifica preventiva delle politiche di aggressione della NATO in Iraq, nell'Est europeo e in Africa ed è stato infine esautorato di fatto dalle campagne di guerra decise autonomamente e condotte dagli USA in Iraq, Afghanistan, Sudan e dalla NATO in Jugoslavia e ancora in Afghanistan.

IL CONSIGLIO DI SICUREZZA NON AGISCE, DUNQUE, SU MANDATO DI NESSUN PARLAMENTO ELETTO: è organo esecutivo interno di un patto associativo tra Stati, peraltro soggetto all'influenza determinante di una sola superpotenza militare: nessun mandato popolare gli conferisce l'autorità per istituire processi contro cittadini di Stati Sovrani i quali hanno, invece, proprie strutture giuridiche soggette alla Costituzione e, almeno in teoria, al controllo democratico.
L'emanazione di un "tribunale internazionale" da parte del Consiglio di Sicurezza è quindi un atto di forza con il quale una oligarchia, coerentemente con il processo imperialistico mistificato con il nome di "globalizzazione", si appropria delle prerogative degli stati nazionali e si autolegittima così a "governo mondiale", un governo mai eletto.
Ne è prova il rifiuto USA di ratificare l'accordo istitutivo di una Corte Penale Internazionale (Conferenza di Roma, luglio '98) il cui statuto finale prevede il crimine di "aggressione" per il quale, alla luce degli ultimi accadimenti, lo stesso governo americano risulterebbe perseguibile.

GLI USA, che che rifiutano di pagare il loro enorme debito con l'ONU (2.330 milioni di $), hanno finanziato direttamente il Tribunale dell'Aja (700.000 dollari in contanti+ 2,3 milioni di dollari nel in attrezzature nel '94-'95, 500.000 dollari nel '99 per ciò che già è emerso).

IL CONGRESSO USA, con una risoluzione successiva agli attentati dell'11 settembre '01 poi ambiguamente interpretata dal Consiglio di sicurezza, autorizza ora il suo presidente a condurre una guerra contro nazioni e organizzazioni (alcune delle quali - come le formazioni palestinesi, il PKK curdo e le FARC colombiane, si battono per i diritti più elementari) arrogando ad un governo di petrolieri l'esclusiva del giudizio e dell'applicazione della legge ratificata dalla forza militare.

Si è attuata così la cancellazione selettiva della sovranità di alcuni Stati e Popoli ad opera dell'unica supepotenza mondiale.

Nessun tribunale "ad hoc" è stato istituito per processare Sharon e lo stato sionista per i crimini israeliani in Palestina, nessuna delle risoluzioni ONU, che pure esistono, per il ritiro di Israele dai territori occupati è stata fatta applicare con le bombe: l'arma del "diritto internazionale" è puntata contro le popolazioni che oppongono resistenza allo smembramento del proprio Paese, alla rapina delle risorse, all'egemonia economica e militare degli Stati Uniti e dell'Europa Occidentale.

IL POPOLO JUGOSLAVO, RESISTENTE ALLA RICOLONIZZAZIONE IMPERIALISTA, non ha solo dovuto subire da parte dei Paesi NATO strangolamento economico, pressioni politiche e militari per le secessioni, campagne di informazione falsa, embargo, bombardamenti, sostegno decisivo al colpo di stato: sotto ricatto economico e sotto la minaccia di una ripresa dell'aggressione militare, nonostante una consistente opposizione popolare, ha consegnato il suo ex presidente al tribunale illegittimo e illegale della natocrazia USA.

DENUNCIAMO IL TRIBUNALE IMPERIALISTA DELL'AJA
E MOBILITIAMOCI PER LA SUA CHIUSURA

LIBERTA' PER SLOBODAN MILOSEVIC



COMITATI CONTRO LA GUERRA - MILANO ? www.tuttinlotta.org ? vale.po@tiscalinet.it