USA - 10 anarchici incarcerati per le proteste
contro il G8 a Sea Island

 
Il G8 tenutosi a metà giugno nell'esclusiva Sea Island ha visto numerose manifestazioni di protesta in tutto il paese. Un gruppo di anarchici ha tentato, nonostante l'inaccessibilità del luogo, di far sentire la propria voce il più vicino possibile alla località dove gli 8 maggiori criminali del pianeta erano riuniti.
Il 10 giugno a Brunswick in Georgia era in corso la marcia per la Palestina, una delle tante iniziative che gli antiglobalizzatori statunitensi hanno messo in campo in occasione del G8, quando un gruppo di una quarantina di anarchici fece una deviazione non autorizzata di circa 13 chilometri.
Dopo un estenuante camminata sotto il cocente sole estivo del Sud degli States, affiancati da centinaia di poliziotti che spingevano e urlavano, il gruppo raggiunse le inferriate che delimitavano la zona del summit.
Una quindicina di compagni decise di sedersi in terra di fronte alla "zona rossa". Di fronte al rifiuto di alzarsi da parte degli anarchici che asserivano di avere un invito a pranzo da Bush, i poliziotti li hanno ammanettati e portati via con la forza. Gli altri manifestanti sono stati dispersi con la forza.
I compagni sono accusati di blocco stradale e tentativo di oltrepassare la zona rossa: si tratta di accuse palesemente assurde, poiché il traffico nella zona era già bloccato dall'imponente schieramento di polizia ed i compagni non fecero alcun tentativo di oltrepassare lo schieramento, limitandosi a sedere stremati a terra.
Il giorno seguente, l'11 giugno, altri 3 attivisti vennero arrestati durante una manifestazione di solidarietà con i compagni sequestrati dallo stato il giorno precedente.
Otto compagni sono stati rilasciati su cauzione mentre gli altri 10 sono ancora in carcere, perché hanno rifiutato di identificarsi. Da una settimana stanno facendo lo sciopero della fame.
Sinora sono state loro vietate le visite dei familiari, l'incontro con i media e gli è stata negata assistenza medica. Lo sceriffo locale ha fornito versioni contraddittorie sulle condizioni dei 10 prigionieri politici.
 
Per altre informazioni e aggiornamenti sui "10 di Brunswick" visitate http://atlanta.indymedia.org o http://www.indymedia.org.
a cura di Amria, liberamente tratto da indymedia