EUROPOL CLASSIFICA GLI ANARCHICI COME TERRORISTI FIANCHEGGIATORI DI AL QAEDA!
Friday 22 Feb 2002
author: Guill

summary

Europol ha pubblicato un rapporto che pretende di svelare "un
terrorismoanarchico" operante in Europa.Secondo Statewatch questo rapporto
si basa su dei sospetti, su fatti sbagliati provenienti dall'Italia, che
"ignorano" il terrorismo di estrema destra.
La Spagna cerca di introdurre a livello europeo una concezione enormemente
allargata di lotta "contro il terrorismo".

EUROPOL SCHEDA GLI ANARCHICI FRA I "TERRORISTI" FIANCHEGGIATORI DI AL QAEDA

Europol ha pubblicato un rapporto su la "situazione
e il divenire delle attività terroristiche nell'Unione Europea". Era
scontato che il rapporto si riferisca a
L'ETA in Spagna, la Real IRA in Irlanda del Nord , il FLNC in Corsica e
"l'estremismo terrorista islamico"(vale a dire Al Quaeda)" (...)

Ma....
Una nuova categoria aggiunta nel 2001 è quella dell'"eco- terrorismo",
nessun esempio è riportato nel rapporto, che si limita a segnalare "chi si
muove attorno a posizioni radicali e i movimenti per la difesa dei diritti
degli animali svolgono una campagna limitata; tuttavia i danni materiali che
questi hanno causato sono considerevoli".
Non c'è una definizione di cosa si intenda per "eco-terrorismo", né era
prevista una tale estensione dei compiti dell'Europol (vedi l'articolo:
Attività e sviluppo dell'Europol):
1) E' quindi difficile avere una distinzione fra una attività criminale ed
una attività :"terrorista":(...)

Per di più.....
"Un altra nuova categoria ancora più problematica è quella del "terrorismo
anarchico".Il Febbraio 2001 un seminario di Europol contro-terrorista
tenutosi a Madrid ha recepito le richieste di Spagna, Portogallo Grecia e
Italia di approntare un équipe specifica di investigazione sul "terrorismo
anarchico". E' chiaro che dopo le manifestazioni di Genova del Luglio 2001,
l'Europol procede a costruire un dossier su il "terrorismo anarchico" che è
la base di questo rapporto.
Intervistato da un giornale tedesco in Agosto, Jugen
Storbeck, il Direttore dell'Europol, ha affermato che i "Black Block"
anarchici potranno essere considerati "terroristi o pre-terroristi".

L'analisi che segue esamina i problemi sollevati dall'inclusione di un
generico "terrorismo anarchico"che ha le sua fondamenta soltanto su esempi
in Italia e sul tentativo della Spagna di estendere la nozione di terrorismo
a gruppi politici leggittimi (Traduzione personale)

COSA PENSARE DEGLI ESEMPI ITALIANI SUI QUALI SI APPOGGIA QUESTO RAPPORTO?
(Sintesi personale dell' analisi di Statewatch)

Il rapporto si basa su dei sospetti nonché su delle inchieste da cui tutti i
militanti di sinistra sono usciti puliti.
In particolare parecchie denunce depositate in Italia
contro anarchici e militanti di sinistra (fra cui quelle
riguardanti gli incidenti che hanno opposto la polizia italiana ai
manifestanti nel corso delle manifestazioni contro il G8 nel Luglio 2001).
In effetti queste investigazioni non sono ancora risolutive e, a tutt'oggi,
si basano solo su semplici sospetti.
Si sono verificate, in Italia, due modeste esplosioni intorno al luglio
agosto 2001: gli anarchici sospettati sono usciti assolti: In un caso
l'inchiesta si dirige verso ambienti di estrema destra, l'altro segue una
pista mafiosa.
E' LA TRISTE STORIA ITALIANA DEL PRETESTUOSO "TERRORISMO ANARCHICO"
Occorre ricordare che durante "gli anni di piombo"
numerosi anarchici o "gauschiste" sono stati incolpati di atti di
terrorismo, e ne sono usciti puliti.
I processi hanno dimostrato che questi attentati erano organizzata da
fascisti dell'estrema destra "Ordine Nuovo", un gruppo di estrema destra ,
neofascsista di cui è stato dimostrato il legame con i servizi segreti
italiani e Americani (esplosione di una bomba alla Banca dell'Agricoltura
nel 1969 (16 morti); esplosione a l'esterno del commissariato di Milano nel
1973 (e via enumerando: dove non c'era un anarchico c'era qualcuno con un
giornale di Lotta Continua in mano-considerazione della traduttrice-).
Un'altra inchiesta per una esplosione del 1998 e del 1999 porta alla
condanna d'un membro dei servizi segreti italiani per possesso di esplosivi.
EUROPOL "DIMENTICA" I VERI TERRORISTI D'ITALIA: L'ESTREMA DESTRA.
Dopo il tentativo di attentato con esplosivo contro la sede del giornale
comunista il Manifesto(l'autore dell'attentato si è ferito da solo nel
criminale tentativo), un militante di estrema destra legato a Roberto Fiore,
leader di Forza Nuova, è stato arrestato e condannato a 12 anni di prigione.
Recentemente anche un museo della Resistenza è stato attaccato con
esplosivi.
Nessuno di questi atti di terrorismo dell'estrema destra è citato nel
rapporto dell'Europol.

ESTENSIONE DELLA DEFINIZIONE DI "TERRORISMO" IN SPAGNA
(Sintesi personale dell'analisi di Statewatch)

Nel 2000, il governo Spagnolo ha indurito la sua legislazione
antiterroristica, includendo il Partito Batasuna nella lista europea delle
organizzazioni terroriste.
Secondo la definizione Spagnola, i delitti di ordine pubblico sono
classificate come infrazione terroristiche se esse hanno uno scopo politico.
L'incitamento o l'approvazione di tali delitti o dei loro esecutori, sono
pure loro considerate attività "terroriste". In questo modo tutte le
attività che mirano all'indipendenza Basca potranno essere considerate
terroriste.Se un gruppo si oppone alla polizia antiterrorista spagnola (sul
piano dei diritti dell'uomo o in altri ambiti), diviene subito un gruppo che
abusa del suo statuto legale per "sostenere" i "terroristi".
Con una definizione così estensiva si capisce com'è che la Spagna vede
terroristi ovunque!
Se questo criterio sarà adottato a livello Europeo (ma non lo è già?
considerazione della traduttrice)si potranno fregiare della qualifica di
"terroristi" tutti gli attivisti dell'Unione Europea.
Commento dell'editore di Statewatch:
"Escludere gli attentati esplosivi perpetrati dai fascisti dell'estrema
destra in Italia ( e non contando li attacchi verso i migranti da parte dei
razzisti in tanti paesi della UE) fa capire che l'inclusione di un
"terrorismo anarchico" e di un "eco-terrorismo" in questo rapporto sulla
situazione in Europa ha il fine di criminalizzare la sinistra combattiva e
di estendere la nozione di "terrorismo".

NUOVO RISCHIO D'ESTENSIONE DE LA NOZIONE TERRORISMO A LIVELLO EUROPEO

L'attuale Presidenza Spagnola dell'Unione Europea
ha recentemente presentato una bozza di legislazione del Consiglio d'Europa.
Una bozza che ricalca la nuova concezione spagnola di" terrorismo", su
descritta. Essa fra l'altro, sancisce lo scambio di "informazioni" su "gli
estremisti politici violenti".
Secondo Statewatch, questa proposta metterà qualsiasi dimostrante nella
condizione di terrorista potenziale.


Le rapport d'Europol sur le "terrorisme" dans l'UE :
http://www.statewatch.org/news/2002/feb/ter05759.pdf
Analyse de statewatch : Anarchists to be targeted as
"terrorists" alongside
Al Qaeda :
http://www.statewatch.org/news/2002/feb/10anarch.htm

La proposition de la présidence Espagnole de l'UE :
http://www.statewatch.org/news/2002/feb/ter05759.pdf
L'analyse de Statewatch : EU Presidency presents draft
Council Decision to
target protestors as "terrorists".
http://www.statewatch.org/news/2002/feb/07protest2.htm

PARIS, LE 22/02/2002



Tradotto da
L'Avamposto degli Incompatibili