Gli Anarchici nella Resistenza
23 24 25 aprile: tre giorni contro il fascismo

Venerdì 23 aprile in c,so Palermo 46 alle 21 conferenza di Tobia Imperato e proiezione di un video con documenti d'epoca e testimonianze di partigiani anarchici.

A seguire festa antifascista benefit per il settimanale anarchico Umanità Nova.

Quando nella primavera del 1945 l'insurrezione dilaga in tutto il Nord Italia, gli anarchici, già protagonisti nei primi anni Venti della resistenza popolare a uno squadrismo che sta per farsi regime, poi del confino, dell'esilio e della rivoluzione spagnola, sono ancora una volta armi in pugno contro il fascismo. Dopo l'8 settembre 1943 in tutto il centro-nord si costituiscono le prime bande, poi diventate formazioni autonome in alcune aree o parte integrante delle organizzazioni partigiane costituite dalle varie forze antifasciste.
Quella che tenteremo di raccontare nel corso della serata è la storia di un ventennio di resistenza, che parte dagli Arditi del Popolo e arriva a quei partigiani che non si sono fermati il 25 aprile 1945. Nel video vedrete immagini e filmati d'epoca (come un comizio di Errico Malatesta del 1920 o l'entrata dei partigiani a Milano nell'aprile 1945) e ascolterete le testimonianze originali di partigiani anarchici attivi in diverse regioni del Nord Italia. Un racconto collettivo da cui emerge chiara la passione che ha mosso questi uomini e queste donne, per i quali la lotta partigiana era vissuta come opposizione armata a un regime liberticida ma anche come l'inizio di una rivoluzione sociale.

Sabato 24 aprile ore 10,30 deposizione di fiori alla lapide ad Ilio Baroni in c. so Giulio Cesare angolo c. so Novara; poi escursione sui sentieri della Resistenza in Langa.

Domenica 25 aprile ore 14,30 punto informativo antirazzista, antimilitarista ed antifascista in l.go Brescia al corteo contro il nuovo CPT per immigrati di via Bologna

Federazione Anarchica Torinese - FAI
c.so Palermo 46; e-mail fat@inrete.it; tel. 338 6594361; la sede è aperta il giovedì dalle 21,15